Skip to content

Il Miele

Il Miele

“Quando le api spariranno dalla faccia della terra, all’uomo resteranno pochi anni prima dell’estinzione”. E’ un’affermazione attribuita ad Einstein e che pone questi piccoli insetti al centro di un ecosistema da cui dipende anche la nostra sopravvivenza.

Il miele è un alimento conosciuto e utilizzato dall’uomo da migliaia di anni. Da sempre viene annoverato tra gli alimenti più benefici, poiché contiene diversi elementi nutrizionali.

Altamente energetico e facilmente digeribile perché composto prevalentemente da zuccheri semplici come fruttosio, glucosio e saccarosio. E’ anche ricco di minerali, vitamine e principi attivi fitoterapici delle piante dalle quali le api estraggono il nutrimento.

Diversi studi hanno evidenziato le proprietà antisettiche e antibatteriche del miele, che hanno la capacità di limitare e contrastare lo sviluppo dei batteri coinvolti nelle infezioni respiratorie, oltre che elementi antinfiammatori e calmanti  per la tosse e i sintomi del raffreddore.

La presenza, inoltre, delle vitamine A, B, C e di sostanze  come i carotenoidi, fanno del miele un alimento con un bagaglio di molecole e antiossidanti paragonabili a quelle di frutta, verdura, olio extravergine di oliva e vino.

Ecco i principali benefici attribuiti al miele:

  • Azione decongestionante e calmante della tosse per le prime vie respiratorie.
  • Azione cardiotropa per il cuore
  • Azione disintossicante e protettiva per il fegato
  • Azione protettiva, stimolante e regolatrice per l’apparato digerente
  • Azione diuretica per i reni
  • Azione antiamenica per il sangue
  • Fissazione del calcio e del magnesio nelle ossa

La provincia di Varese è una zona rinomata per la produzione del miele con circa 100 aziende operanti nel settore. Nella provincia prealpina si produce, infatti, il “Miele Varesino Dop”: Si tratta di un miele monoflorale di acacia, prodotto con caratteristiche definite e precise, dal colore da trasparente a giallo paglierino, un profumo delicato, leggero, privo di odori marcati. Il sapore è dolce, l’aroma delicato, confettato e vanigliato. Allo stato fisico, si presenta tipicamente liquido, cristallizzazione rara e comunque molto ritardata.

Condividi!

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su pinterest
Share on Pinterest