Skip to content

La Rocca di Angera

La Rocca di Angera

Circondata dalle Prealpi Lombarde, la Rocca di Angera è ubicata su uno sperone di roccia calcarea affacciato sulle sponde dell’estremità meridionale del Lago Maggiore. Le sue mura risalgono al XII ed al XIII secolo nelle parti più antiche ed è oggi uno dei pochi edifici fortificati medievali integralmente conservato. Inizialmente di proprietà della Mensa Arcivescovile, nel 1384 divenne proprietà della famiglia Visconti. Nel 1449 la Rocca venne acquistata dai Borromeo, la cui famiglia è ancora oggi proprietaria.

La Rocca di Angera è il risultato, perfettamente armonico, di cinque diversi corpi di fabbricati eretti nel corso dei secoli: la Torre Castellana, l’Ala Scaligera, l’Ala Viscontea, la Torre di Giovanni Visconti, l’Ala dei Borromeo. All’interno di questo imponente edificio, si possono ammirare numerose sale di rara bellezza e maestosità: del Buon Romano, della Mitologia, delle Cerimonie, di San Carlo, dei Fasti Borromeo dove grandi tele, ritratti e arredi riportano ad epoche antiche. Da segnalare, inoltre, la bellissima Sala di Giustizia che ospita il ciclo di affreschi realizzato nel XII secolo dall’anonimo“Maestro di Angera”, il quale rappresentò vicende legate alla vita dell’arcivescovo Ottone Visconti.

Dal 1988 la Rocca ospita un museo unico nel suo genere, primo in Italia e tra i più importanti d’Europa. Nato come Museo della Bambola, si è ingrandito nel corso degli anni proponendo sezioni dedicate all’abbigliamento infantile ed ai giocattoli. La Rocca di Angera propone al visitatore anche un percorso all’aria aperta, alla scoperta di un Giardino medievale. Esso vuole essere uno dei tasselli di un più ampio itinerario storico-botanico sul Lago Maggiore, collegato agli altri giardini dei Borromeo: quello barocco “all’Italiana” dell’Isola Bella e quello botanico dell’Isola Madre.

Per informazioni : www.isoleborromee.it

Condividi!

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su pinterest
Share on Pinterest