Skip to content

Villa del Balbianello

Villa del Balbianello

Villa del Balbianello è un edificio storico che sorge a Lenno, sulle sponde del lago di Como. La villa è collocata sulla punta della penisola di Lavedo, un promontorio che si spinge nello specchio d’acqua lariano e che proprio dall’edificio ha preso il nome di “Balbianello”.

Eretta per volere del cardinal Angelo Maria Durini alla fine del 700’ , la villa del Balbianello sorge in una delle posizioni più suggestive di tutto il lago. Nel 1797, un anno dopo la morte del cardinale, la villa divenne di proprietà di Giuseppe Sepolina, che ne cambiò il nome in “villa Sepolina”.

Dopo vari passaggi di proprietà nel corso dei secoli, dal 1988 è gestita dal FAI ( Fondo per l’Ambiente Italiano).

Il complesso della villa prevede diversi edifici circondati da un suggestivo giardino, strutturato su differenti livelli per sfruttare le caratteristiche del promontorio. Al centro del giardino, in splendida posizione panoramica si trova la loggia, un edificio a pianta rettangolare con due soli locali, la biblioteca e la sala dei cartografi, collegati da un portico passante con due balconi affacciati verso est e ovest. 

La parte principale della villa è composta da un imponente edificio a tre piani nel quale si innesta un’ala più bassa affacciata sul lago che comprende l’antica chiesa con due campanili in facciata.

Gli ambienti interni conservano l’allestimento voluto dal conte Guido Monzino, proprietario della villa dal 1974 al 1988,  e custodiscono le collezioni d’arte da lui raccolte, la biblioteca, diversi oggetti legati alle spedizioni al Polo Nord e all’Everest e numerose stampe del Lario. La bellezza e la meraviglia di villa del Balbianello, sono state la chiave che ha spinto molti registi di Hollywood ad ambientare qui celebri saghe, come quelle di Star Wars e 007.

L’accesso alla Villa è a piedi da Lenno con un tratto in salita, percorribile in 25 minuti circa, oppure via lago con servizio di Taxi Boat dal Lido di Lenno.

Condividi!

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su pinterest
Share on Pinterest